Circostanze naturali


2018/19, fotografia digitale, stampa digitale su carta, disegno a matita, 13 fotodisegni (work in progress), cm 32x21,5, tiratura 1/1

"Dopotutto, il mondo è intorno a me, non di fronte a me". Maurice Merleau-Ponty

Esistono condizioni particolari perché un fenomeno accada, perché un fatto avvenga. Bastano poche accortezze a determinare un ambiente conciliante, favorevole alla ricerca e alla creazione. Immagini, scarabocchi, appunti, feticci d’ogni sorta, cose intorno a me che, senza un’apparente relazione tra loro, disegnano costellazioni significanti e tracciano un territorio di “marcature affettive ” (come suggerisce Lingiardi1), delineano uno spazio che stimola concentrazione e creazione. “Circostanze naturali” ritrae ambienti privati, oggetti, dentro case vissute da persone dedite allo studio e all’insegnamento, accomunate da spirito filantropico e per le quali l’atto creativo è frutto di costanza e metodologia.

scarica il progetto completo "Posto nuovo" (35 mb)

Viviana Gravano, testo critico, Mercato Saraceno (FC), 2019:
(...) Il lavoro di Roberta Baldaro affronta il reale con un simile spirito di similarità. Nelle sue immagini non esiste un “originale padrone” del quale si fa una copia, ma riproduce immaginando, costruisce ambienti visivi nei quali quel che è e quel che potrebbe essere si affiancano, si scambiano di luogo, ammiccano l’un l’altro senza gerarchie, senza prevaricazioni. Che si tratti di paesaggi esterni o di paesaggi interiori, intimi, chiusi tra le quattro mura di una casa o di uno studio, sempre quel che appare è una felice contaminazione tra un reale che si giustifica come tale in quanto fotografato, e una interferenza che propone oggetti “simili” a quel reale, che si prendono le loro libertà essendo disegnati, e quindi “menzogneri” per definizione. (...)

scarica il testo completo di Viviana Gravano (635 kb)